Come evitare (per quanto possibile) di urlare ai bambini

Abbiamo già parlato del perché urliamo nonostante tutti i nostri buoni propositi (puoi leggere qui l’articolo in merito al funzionamento della parte libica del nostro cervello), ti ho anche già suggerito tre modi per cambiare il contenuto di quelle frasi dette con impeto, almeno per correggere le parole, se non possiamo sempre contenerci dallo scoppiare (leggi qui come cambiare le frasi da dire da dannose a neutre, almeno).


TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO DI DEBORA CONTI, CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!


In questo articolo voglio darti alcuni consigli …per abbassare la pressione e evitare, per quanto è possibile, di far andare il cervello in TILT. Il metodo Figli Felici® impara dai migliori metodi educativi e li assembla utilizzando strumenti di Programmazione Neurolinguistica (PNL).

Quando i figli urlano (e ciascuno dei figli urla la sua frase!), quando saltano, si picchiano, piangono di continuo, piagnucolano, fanno un capriccio e si gettano per terra, ecco alcuni suggerimenti per decomprimere ed evitare che il cervello vada in modalità “sopravvivenza emotiva”, modalità per cui la ragione va in tilt e il cervello limbico deve sfogare il sovraccarico… con urla appunto.

Non sottovalutiamo i Grandi Classici:

  1. Respira
  2. Sorridi
  3. Conta fino a dieci

Sono i consigli di sempre. Io ci inserisco un bel sorriso perché sappiamo che possiamo cambiare le nostre emozioni partendo dalla fisiologia, cioè dal corpo. La sai la storia della postura, no? In breve, postura da depresso, chimica del depresso; postura del positivo, chimica positiva.

E adesso un po’ di associazioni mentali.

  1. Preparati così: allenati nella mente a visualizzare i momenti in cui i tuoi figli “si scatenano” e vedi te stessa/te stesso che ricordi quanto li ami. In pratica, associa il momento difficile con una risorsa emotiva: l’immenso amore che hai per loro e immagini d’amore che lo dimostrano nella tua mente.

  2. Preparati mentalmente associando più volte le buone emozioni ai momenti difficili.

  3. Quando capiterà, la tua mente sarà più propensa ad associare INCONSCIAMENTE l’amore immenso e incondizionato che hai per loro al capriccio del secolo. Vedrai che agirai meglio. Non sarà sempre perfetto, non sarà sempre possibile, ma migliorerai la percentuale di controllo.

E anche un po’ di reframing.

Reframing, significa in Programmazione Neurolinguistica (PNL), vedere una situazione sotto un’altro punto di vita, con altri occhi. Non sarebbe bello cambiare il commento di ciò che vedi in quei momenti? Immagina di vedere i tuoi figli che si azzuffano e, anziché far scattare un commento nella tua testa che dice: “Ancora! Ho due pesti non ho due figli io.”, potresti dirti: “Meglio che imparino ora a difendersi, saranno preparati per delle sfide maggiori”.


TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO DI DEBORA CONTI, CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!

Debora Conti, autore dell'articolo: Come evitare (per quanto possibile) di urlare ai bambini
Come evitare (per quanto possibile) di urlare ai bambini – Diventa Genitore Leader e Coach – Figli Felici
Un articolo di Debora Conti, mamma, Trainer di PNL da più di 10 anni e l’unica operatrice certificata in Europa per lo Yale Parenting Method presso Yale University, ideatrice del metodo Figli Felici. Nel 2013 ha ideato il metodo Figli Felici ed è autore del libro “Il Linguaggio Emotivo dei Bambini” con Sperling & Kupfer.

3 video gratis per crescere i figli in un ambiente sereno… per tutti!

Il primo video ti parlerà di come “complimentarsi”, cioè l’elogiare o praise in inglese. Il secondo video introdurrà la tecnica dell’ignorare. Nel terzo video capiremo come sono neurologicamente così diversi rispetto a noi.

Il segreto in ogni novità da presentargli è essere fiduciosi: un sorriso dolce, un tono di voce pacato, del tempo per capire, sbagliare e adattarsi. Debora Conti - Speling & Kupfer - Metodo Figli Felici - Kazdin Parenting Method  - PNL - Programmazione Neurolingiostica - Yale Parenting Center

Il segreto in ogni novità da presentargli è essere fiduciosi: un sorriso dolce, un tono di voce pacato, del tempo per capire, sbagliare e adattarsi. Debora Conti - Speling & Kupfer - Metodo Figli Felici - Kazdin Parenting Method  - PNL - Programmazione Neurolingiostica - Yale Parenting Center

Il segreto in ogni novità da presentargli è essere fiduciosi: un sorriso dolce, un tono di voce pacato, del tempo per capire, sbagliare e adattarsi. Debora Conti - Speling & Kupfer - Metodo Figli Felici - Kazdin Parenting Method  - PNL - Programmazione Neurolingiostica - Yale Parenting Center

Potrebbe piacerti anche…

Bambini viziati: ma veramente? E se sì, perché?
11.390
Si parla molto di bambini viziati, soprattutto di quelli degli altri. Poi, però, quando capita a noi di viziare un figlio quasi non ce ne rendiamo conto. Vediamo chi non è un bambino viziato e chi invece lo è veramente. I neonati non sono bambini...
Sgridare i figli degli altri? 2 Motivi per non farlo.
37.537
Dì la verità? Hai mai avuto voglia di sgridare il figlio di un altro? Io sì. Come no. Il problema è che non si fa. Lo si riprende, gli si spiega quella cosa che non va ma... Ma non si può sgridare i figli degli altri. La scena. Bambino di un anno più...
Come preparare tuo figlio all’arrivo del fratellino o della sorellina
23.565
Ricordo quando aspettavo Tessa, e Emma aveva due anni. Le facevo ascoltare la pancia, le spiegavo chi c'era dentro, e le leggevo libri che parlavano di fratellini. Sotto sotto però avevo paura che, una volta nata la sorellina, Emma si fosse sentita...
Rabbia e figli: cosa fare?
10.564
Riconoscere le emozioni degli altri è segno di rispetto, facciamolo anche con i nostri figli. In questo video-blog ti parlo di rabbia e figli, come riconoscerla e cosa fare. Quando tuo figlio è arrabbiato, se ti arrabbi anche tu non risolvi granché...
Dare regole ai bambini, per non viziarlo
11.252
Le emozioni dei figli sono qualcosa di misterioso per molti genitori. Ne conosco molti che si aspettano che i propri figli siano già capaci di intendere le più fini sottigliezze emotive. Ne conosco altri poi, o forse le due categorie si sovrappongono...

Comments 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *