Come promuovere l’autonomia nei nostri figli

Una frase semplice per promuovere l’autonomia e il senso di auto-efficacia nei nostri figli: Disponibili ma non a disposizione!


TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO DI DEBORA CONTI, CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!


Questa frase salva noi genitori dal dover stargli sempre dietro (e dai sensi di colpa che alcuni genitori provano se non lo fanno) e salva loro dall’avere sempre “la pappa pronta”… metaforicamente naturalmente.

Se sono io a prendergli i calzini, a raccogliere la forchetta, a vestirli al mattino (perché per me è più facile) e tutte queste cose insieme, forse mi semplifico la vita adesso ma non li preparo certo per il domani.

Chi lo dice questo? Lo dicono quelli della Positive Discipline, lo dice anche il metodo Montessori di cui leggo piacevolmente, lo dice un life coach che promuove l’indipendenza altrui, lo dicono allo Yale Parenting Center.

C’è un esercizio che propongo al mio corso dal vivo Figli Felici e consiste nel preparare due liste: una delle “sfide” di oggi e l’altra delle caratteristiche della personalità che vogliamo vedere in loro domani… E per domani intendo da giovani adulti intorno ai 25 anni.

Spesso i genitori (noi genitori) si scordano di questa prospettiva. Noi – che siamo i loro genitori leader e i loro genitori coach dovremmo sempre tenere a mente chi vogliamo aiutarli a diventare. Fammi parlar chiaro: li vogliamo piagnoni e incapaci o autonomi e problem solver?

Guardati il video sopra in cui ti parlo di questa frase da ripeterti come un tuo mantra da genitore per frenarti quando sai che potrebbe fare da solo, sai che lo aiuterebbe e sai che a lungo termine lo migliorerebbe. Io lo faccio, sbaglio ancora (per quieto vivere) a volte, ma imparo a lasciar fare perché – come dice Jane Nelsen della Positive Discipline – io mi fido delle loro capacità.


TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO DI DEBORA CONTI, CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!

Debora Conti, autore dell'articolo: Come promuovere l’autonomia nei nostri figli
Come promuovere l’autonomia nei nostri figli – Diventa Genitore Leader e Coach – Figli Felici
Un articolo di Debora Conti, mamma, Trainer di PNL da più di 10 anni e l’unica operatrice certificata in Europa per lo Yale Parenting Method presso Yale University, ideatrice del metodo Figli Felici. Nel 2013 ha ideato il metodo Figli Felici ed è autore del libro “Il Linguaggio Emotivo dei Bambini” con Sperling & Kupfer.

3 video gratis per crescere i figli in un ambiente sereno… per tutti!

Il primo video ti parlerà di come “complimentarsi”, cioè l’elogiare o praise in inglese. Il secondo video introdurrà la tecnica dell’ignorare. Nel terzo video capiremo come sono neurologicamente così diversi rispetto a noi.

È meglio chiedere una volta in modo corretto che ripetere la domanda più volte di fila in modo scorretto. L’insistenza non produce risultati, ma piuttosto l’allontanamento del figlio. Debora Conti - Speling & Kupfer - Metodo Figli Felici - Kazdin Parenting Method  - PNL - Programmazione Neurolingiostica - Yale Parenting Center

È meglio chiedere una volta in modo corretto che ripetere la domanda più volte di fila in modo scorretto. L’insistenza non produce risultati, ma piuttosto l’allontanamento del figlio. Debora Conti - Speling & Kupfer - Metodo Figli Felici - Kazdin Parenting Method  - PNL - Programmazione Neurolingiostica - Yale Parenting Center

È meglio chiedere una volta in modo corretto che ripetere la domanda più volte di fila in modo scorretto. L’insistenza non produce risultati, ma piuttosto l’allontanamento del figlio. Debora Conti - Speling & Kupfer - Metodo Figli Felici - Kazdin Parenting Method  - PNL - Programmazione Neurolingiostica - Yale Parenting Center

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *