Il fratellino picchia il grande: perché e cosa fare

Mi scrive una mamma preoccupata perché il fratellino picchia il grande. Cosa fare e cosa non fare? E poi, perché mai il piccolo vuole picchiare?


TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO DI DEBORA CONTI, CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!


In questo video blog ho individuato quattro motivi per cui il fratellino minore picchi il grande. Nello specifico della richiesta il grande va alle medie e il piccolo alla materna. Ecco le quattro ragioni per cui potrebbe essere che il fratellino picchia il grande:

  1. Mette alla prova il fratellone e la sua pazienza e forza,
  2. Mette alla prova la mamma (o il papà) e il suo amore
  3. Per distinguersi dal grande (ti rimando all’idea della Positive Discipline tra l'”appartenere e distinguersi
  4. Non sa bene come dimostrare scontento per qualcosa.
  5. Per qualsiasi sia la ragione per cui il fratellino picchia il grande, ecco cosa consiglio di non fare. Consiglio di non giustificare MAI il piccolo solo perché è piccolo, farebbe male al grande e darebbe un alibi scorretto al piccolo.

    Consiglio poi una formula da usare con il piccolo per insegnargli che è sbagliato: dirgli che non si fa + spiegare il perché + usare un opposto positivo (se non sai cos’è ti consiglio l’audio corso Diventa Genitore Leader e Coach).

    Per farti un esempio, la frase da usare quando il fratellino picchia potrebbe essere: “Non si fa + perché fai male. + Le mani servono per accarezzare/mangiare/giocare.”

    Dopo la frase, finita l’urgenza della violenza, suggerisco di non continuare con ramanzine o lunghe tiritere su cosa non si fa. Basta, la lezione funziona se è corta.


    TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO DI DEBORA CONTI, CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI!

    Debora Conti, autore dell'articolo: Il fratellino picchia il grande: perché e cosa fare
    Il fratellino picchia il grande: perché e cosa fare – Diventa Genitore Leader e Coach – Figli Felici
    Un articolo di Debora Conti, mamma, Trainer di PNL da più di 10 anni e l’unica operatrice certificata in Europa per lo Yale Parenting Method presso Yale University, ideatrice del metodo Figli Felici. Nel 2013 ha ideato il metodo Figli Felici ed è autore del libro “Il Linguaggio Emotivo dei Bambini” con Sperling & Kupfer.

    3 video gratis per crescere i figli in un ambiente sereno… per tutti!

    Il primo video ti parlerà di come “complimentarsi”, cioè l’elogiare o praise in inglese. Il secondo video introdurrà la tecnica dell’ignorare. Nel terzo video capiremo come sono neurologicamente così diversi rispetto a noi.

    I bambini non riescono ancora a interpretare le emozioni a livello conscio, ma arrivano a «imitarle» facilmente, cioè a viverle per apprendimento ed emulazione. Debora Conti - Speling & Kupfer - Metodo Figli Felici - Kazdin Parenting Method  - PNL - Programmazione Neurolingiostica - Yale Parenting Center

    I bambini non riescono ancora a interpretare le emozioni a livello conscio, ma arrivano a «imitarle» facilmente, cioè a viverle per apprendimento ed emulazione. Debora Conti - Speling & Kupfer - Metodo Figli Felici - Kazdin Parenting Method  - PNL - Programmazione Neurolingiostica - Yale Parenting Center

    I bambini non riescono ancora a interpretare le emozioni a livello conscio, ma arrivano a «imitarle» facilmente, cioè a viverle per apprendimento ed emulazione. Debora Conti - Speling & Kupfer - Metodo Figli Felici - Kazdin Parenting Method  - PNL - Programmazione Neurolingiostica - Yale Parenting Center

    Potrebbe piacerti anche…

    È giusto controllare o dirigere i loro giochi?
    22.695
    La risposta è no. Il motto di questo articolo è: facciamo dirigere i giochi a loro! E' giusto supervisionare, controllare, ma mai dirigere o comandare i loro giochi. Ecco un video dal mio canale su You Tube... Si parla di come giocare e di come alcuni...
    Come promuovere l’autonomia nei nostri figli
    8.872
    Una frase semplice per promuovere l’autonomia e il senso di auto-efficacia nei nostri figli: Disponibili ma non a disposizione! Questa frase salva noi genitori dal dover stargli sempre dietro (e dai sensi di colpa che alcuni genitori provano se non lo...
    Il pianto dei bambini – dedicato alle neo-mamme
    18.494
    Il pianto dei bambini è tremendo, fonte di stress per chi lo subisce. E allora, dedico questa meravigliosa poesia di Alessandro Volta a tutte le neo-mamme che – come capitò a me – si trovano spiazzate da questo pianto apparentemente ingiustificato...
    2 Dritte dalla Positive Discipline
    8.899
    La Positive Discipline è creativa, rispettosa, dolce e ferma. La Positive Discipline non è né punitiva né permissiva. Ma cos’è allora la Positive Discipline? Ecco due dritte da questa disciplina diffusa negli Usa da Jane Nelsen e Lynn Lott. In...
    Rimedi e problem solving: alternativa alle punizioni
    29.827
    I rimedi e il problem solving sono alternative validissime alle punizioni. Niente punizioni: con i bambini grandicelli troviamo una soluzione insieme e svilupperanno le loro capacità di problem solving e impareranno a rimediare ai danni. In un altro...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *